Serra San Bruno

La Certosa di Serra San Bruno vista dall'alto

Serra San Bruno è un paesino di 7.000 anime all’interno delle Serre calabresi. Al di là del paese medioevale, che comunque presenta una gradevole vista ed è adatto a una visita (nasconde anche dei segreti, come la chiesa matrice), l’area di maggiore interesse è quella di San Bruno. Infatti, il fondatore dell’ordine dei certosini, è…

San Bruno da Colonia

Una statua di San Bruno

A inizi degli anni 1000 un giovane monaco, tal Brunone, parte da Colonia, dove è nato, per andare a Reims, in Francia, per studiare. Nel 1057, all’età di 27 anni gli viene affidata la gestione della stessa scuola in cui aveva studiato. Nel 1084, dopo qualche scontro con il vescovo della zona, fonda la sua prima certosa, la…

Tempio di Monasterace

Una vista del tempio di Monasterace, presente nell'area di Punta Stilo

Monasterace nasce sui resti dell’Antica Kaulon, una colonia della Magna Grecia, alleata di Kroton (che si trova a nord) e acerrima nemica di Locri Epizefiri e Rhegion, contro le quali perse la Battaglia della Sagra, per poi capitolare definitivamente al cospetto delle forze congiunte dei Lucani e di Dionisio I di Siracusa, altra colonia forte…

Eremo di Monte Stella

Il Santuario di Monte Stella interamente scavato nella roccia

L’Eremo di Monte Stella è una chiesa parzialmente scavata nella roccia a circa 900 metri sul livello del mare. Si tratta di un luogo fantastico non tanto per ciò che rappresenta quanto per la storia e l’ambiente che lo circonda. Il primo documento che parla dell’eremo situato nel comune di Pazzano è il Codice greco 598…

La Cattolica di Stilo

Una vista laterale della cattolica di Stilo

In Calabria è evidente il passaggio dei bizantini, si trovano varie testimonianze e forse la Cattolica di Stilo è quello migliore. La costruzione è da collocare tra il nono e il decimo secolo d.c. e il nome deriva da una gerarchia bizantina: infatti le chiese maggiori, le quali presentano un battistero, venivano definite katholikì, altri esempi…

Cascata del Marmarico

La vista dell'ultimo salto del Marmarico (quello più piccolo)

La cascata del Marmarico è un esempio di bellezza naturale di estrema raffinatezza… Si tratta della cascata più alta dell’appennino meridionale, infatti, situata nel comune di Bivongi, con i suoi 114 metri, all’interno del vallone Folea, crea un imponente cascata naturale. Circondata da maestosi abeti bianchi, si presenta come uno spettacolo mozzafito. Il paesaggio è un ottimo nido per creature spettacolari,…